Bitcoin è sull’orlo di un’altra correzione dell’80%?

Bitcoin sembra che stia per correggere da $16.000 dopo una corsa parabolica

Tali corse paraboliche hanno visto Bitcoin correggere oltre l’80% in passato
Ci sono motivi per pensare che questa volta non sarà così, tuttavia

Bitcoin e ascese paraboliche vanno di pari passo, così come le correzioni che seguono. Le correzioni dell’80% non sono rare per il Bitcoin, dopo il tipo di mossa che abbiamo visto da marzo, che ha portato il Bitcoin da 3.800 a 16.000 dollari. La storia ci ha dimostrato che aumenti massicci portano a correzioni massicce, quindi siamo in attesa di un altro oscuro inverno cripto o c’è motivo di pensare che cieli più luminosi ci attendono?

La storia parabolica di Bitcoin

La mossa parabolica più famosa di cui la Bitcoin abbia mai goduto è stata, ovviamente, nel 2017, quando ha raggiunto il massimo storico di 20.000 dollari nel dicembre di quell’anno. Questo è stato seguito da una correzione dell’82,5% che ha richiesto due anni di lavoro:

Prima del 2017 è arrivata la più grande delle due mosse paraboliche del 2103 che ha visto Bitcoin raggiungere 1.160 dollari nel novembre 2013 prima della correzione a 150 dollari, un calo dell’87% che ha richiesto più di due anni per fare il suo corso:

La storia suggerisce quindi che quando il Bitcoin gode di un movimento parabolico, segue una lunga e quasi totale correzione. Questi esempi dovrebbero giustamente farci temere ciò che potrebbe essere in serbo per il Bitcoin, dato che è salito quasi esclusivamente da marzo, passando da 3.800 a 16.00 dollari senza una correzione importante. Seguendo un tale schema ci vedremmo ricadere a 3.200 dollari entro febbraio 2022, il che è quasi impensabile visto quanto il Bitcoin sia arrivato fondamentalmente dal 2017 – quasi impensabile come pensare nel dicembre 2017 che il Bitcoin sarebbe sceso a 3.120 dollari.

Ragioni per essere allegri

Ma non tutto è perduto. Mettendo da parte la maggiore forza fondamentale di Bitcoin rispetto agli anni precedenti, c’è un’altra ragione per cui le cose sono diverse questa volta: il tempismo. Le mosse paraboliche 2013/14 e 2017 sono arrivate alla fine dei lunghi mercati dei tori, rappresentando il picco di anni di accumulazione e di azione al rialzo dei prezzi. Questo spiega l’enorme correzione successiva.

Abbiamo due esempi di volte in cui Bitcoin è andato in parabolica e ha reagito in modo molto meno aggressivo. Prima della mossa parabolica del novembre 2013, Bitcoin ha goduto di una prima corsa parabolica nell’aprile di quell’anno:

Come possiamo vedere, mentre il Bitcoin ha subito una correzione flash dell’83%, ha rapidamente rimbalzato e si è scrollato di dosso i suggerimenti di un mercato pluriennale degli orsi, entrando nel mercato reale dei tori appena sette mesi dopo.

Allo stesso modo, nel 2019 il Bitcoin ha toccato il fondo del suo mercato degli orsi, da 3.120 a 14.000 dollari nel giro di sei mesi, e ha raggiunto il suo apice a giugno. Ancora una volta, una correzione dell’80% e il mercato pluriennale degli orsi non si è materializzato, poiché il prezzo è sceso solo del 53% prima di riprendere la tendenza al rialzo (mettendo da parte il cigno nero del crollo di marzo):

La differenza sembra essere quando la corsa parabolica si svolge all’interno del ciclo. Le corse paraboliche che hanno avuto luogo poco dopo la rottura della struttura del mercato dell’orso (aprile 2013 e 2019) hanno portato a correzioni meno aggressive e a un ulteriore rialzo in seguito, mentre le corse paraboliche che hanno avuto luogo alla fine dei mercati dei tori pluriennali (novembre 2013 e 2017) hanno portato a correzioni dell’80% e a lunghi mercati dei tori.

Bitcoin ha rotto il suo mercato dell’orso a due anni e mezzo solo a luglio, quindi possiamo essere abbastanza fiduciosi che questa corsa a 16.000 dollari non sia la più grande e che una correzione dell’80% non sia sulle carte questa volta. Anche una correzione del 50% a 8.000 dollari è una considerazione estrema, il che ci lascia con una prospettiva molto più eccitante – il vero mercato dei tori deve ancora arrivare.